Seleziona una pagina

L’Hamburger l’alimento più richiesto da tutto il mondo, ma quando è nato il primo hamburger?

Il termine hamburger deriva dalla parola “Hamburg” (Amburgo) la seconda città più grande della Germania, da cui molti abitanti emigrarono negli Stati Uniti.

Intorno al XV secolo la carne macinata era considerata un alimento prelibato in tutta Europa. Nel XVIII secolo Amburgo era il porto più importante d’Europa. I marinai che si spostavano lungo i porti europei e americani, in particolare quello di Amburgo e di New York, si scambiavano ricette e sapori. La “hamburg steak”, bistecca alla maniera di Amburgo, divenne ben presto uno dei piatti più richiesti dai marinai tedeschi in trasferta. I commerci con le Americhe erano frequenti, e per attirare i marinai tedeschi lungo i porti di New York iniziarono a spuntare baracchini con “bistecca cucinata nello stile di Amburgo”. Gli immigrati tedeschi che partirono alla volta degli Stati Uniti portarono con se alcune delle loro ricette preferite.

Ma agli americani non piaceva che i tedeschi avessero “rubato” la loro ricetta “hamburger steak”, così la parlamentare Betty Brown ha infatti avanzato una proposta di legge per ufficializzare l’origine texana dell’hamburger, ma il provvedimento ha scatenato reazioni esplosive nel Connecticut, che da tempo ne reclama la paternità.
Il primo ristorante americano a riportare l’hamburger nel menù si trovava proprio a New York: Delmonico’s lo introdusse nel 1826. Secondo lo storico Frank X. Tolbert la versione americana dell’hamburger è di origine texana, essendo opera di Fletcher Davis di Athens, Texas, il quale vendeva burger presso il suo caffè. Nel 1904 Davis partecipò alla St. Louise World’s Fair, ovviamente munito di hamburger. In un articolo apparso sul New York Times del 12 Gennaio 1974 si racconta che la catena McDonald’s attribuisce l’invenzione del burger ad uno sconosciuto che vendeva l’alimento al St. Louis World’s Fair nel 1904, probabilmente Fletcher Davis.

La versione più accreditata riporta però che il primo hamburger sia stato opera di Oscar Weber Bilby di Tulsa, Oklahoma nel 1891. Nell’aprile del 1995 il Dallas Morning News riportò che Tulsa aveva battuto il Texas come luogo natale della specialità. Wallis scoprì che Oscar Weber Bilby era stata la prima persona, nel lontano 1891, a servire il vero hamburger negli Stati Uniti, sul panino al latte fatto dalla moglie.Fino ad allora, la carne di manzo era stata servita ad Athens, Texas, su semplici fette di pane noto come “patty melt” (simile al pancarrè) ma secondo l’autore di Tulsa il “bun” tipico panino dolce, è essenziale per decretare l’autenticità del piatto. E nonostante venga riconosciuto alla città di Athens il contributo nella diffusione dell’hamburger nel mondo, a Tulsa e al suo panino dolce va il primato. Fino a proclamare Tulsa, l’autentico luogo di nascita dell’hamburger.

 

Articolo di Marketing ristorativo per Cinzanolife

WhatsApp chat